giovedì 30 ottobre 2014

Collaborazione con Orlandi super five 5


Buona sera a tutti  oggi parliamo di pulizia domestiche vi presento super five 5 
SUPER FIVE nasce  a Gallarate, come industria tessile nel 1933,la linea del gruppo Orlandi da allora è stato un cammino sempre in evoluzione. ed ora è un universo di prodotti e idee,dove viene curato anche il più piccolo dettaglio,
 Oggi Orlandi è un gruppo multisettoriale con 19 aziende in Italia e all'estero. 
questa azienda produce prodotti per pavimenti,tappeti, multiuso, polvere ect..

  l azienda gentilmente mi ha inviato un kit microfibre vetroLindo lava e sgrassa asciuga e lucida

VetroLindo è un kit costituito da 2 spugne una blu e una azzurra, che agiscono velocemente e in maniera molto efficace! 







 La spugna azzurra: asciuga i vetri in una sola passata senza lasciare aloni. 
Questo  kit VetroLindo Superfive 5 è ideale soprattutto per la pulizia dei vetri,ma anche specchi e cristalli infatti io ho voluto provare a lavare uno specchio 
sporcandolo prima con del sapone per le mani :D per vedere l'efficacia di questo prodotto e sono rimasta veramente soddisfatta come vedete dalle foto già dalla prima passata della spugna blu il sapone si toglie (e vi garantisco che era mezzora che il sapone era sullo specchio ed era già abbastanza asciutto) e dopo ho utilizzato la spugna azzurra ed è venuto splendente :) 






Inoltre è reperibile in quasi tutti i supermercati

ma vi lascio comunque il loro sito
http://www.superfive.it/azienda.html
e la pagina facebook
https://www.facebook.com/superfiveitalia?fref=ts


consigli di make up (parte 2)

Buona sera come promesso eccomi qua perpararvi dellaseconda parte dei consigli di makeup partiamo con un fondotinta.

FONDOTINTA

Il fondotinta è uno dei prodotti fondamentali per ottenere un trucco perfetto Ed è fondamentale saper scegliere quello giusto!
esistono 4 tipi di fondotinta 

– fondotinta fluido: è sicuramente il più diffuso in commercio ed è confezionato in tubetto o in boccetta di vetro o plastica. Ha una texture leggera e la coprenza può variare da discreta a buona. Sicuramente tra le tipologie di fondotinta è quello più versatile perché in base alla sua formulazione, più o meno idratante, può essere adatto per pelli secche, normali o grasse. Si applica con una spugnetta in lattice di forma triangolare o con l’apposito pennello da fondotinta in setole sintetiche.
– fondotinta compatto in crema:  ha una consistenza cremosa che garantisce una coprenza maggiore rispetto a qualsiasi altro tipo di fondotinta ed è quindi più adatto in caso di evidenti discromie della pelle. Si presenta in cialda, vasetto o stick ed ha solitamente una formulazione a base lipidica (grassa) quindi non particolarmente adatta in caso di pelle grassa o con eccesso di sebo. Si applica con una spugnetta in lattice di forma triangolare o con l’apposito pennello da fondotinta in setole sintetiche.
– fondotinta compatto in polvere (o pancake): è composto da pigmenti in polvere pressati e si presenta in cialda. Può essere usato in 2 modi:
da asciutto: viene applicato con un piumino o con un maxi-pennello a setole morbide ed ha una coprenza piuttosto leggera.
da bagnato: si applica con una spugnetta naturale leggermente inumidita ed ha una coprenza maggiore rispetto all’applicazione asciutta.
– fondotinta minerale: è l’ultimo ritrovato nel campo dei fondotinta ed è già diventato molto diffuso in quanto, essendo composto esclusivamente da polveri naturali finissime, ha il vantaggio di non occludere i pori e creare un effetto molto naturale. La coprenza è piuttostoleggera e, come il pancake, non è particolarmente indicato nel caso di pelle secca. Si applica con un apposito pennello chiamato kabuki a setole morbide e molto fitte che possono essere anche inumidite per una coprenza maggiore.
Il fondotinta serve solo ed esclusivamente a far apparire l’incarnato più uniforme possibile. E per ottenere tale risultato dobbiamo fare in modo che non vi siano stacchi di colore tra il viso e il collo, dobbiamo dare l’impressione che non indossiamo il fondotinta ma che quella sia la nostra pelle
CONSIGLIO: quando acquistiamo un fondotinta, per testarne il colore dobbiamo applicarne una piccola quantità nella zona tra la mascella e il collo e sfumare picchiettando con il polpastrello. Se il colore si fonderà perfettamente con la pelle abbiamo trovato quello giusto, se invece continueremo a vedere la “macchia” dovremo cambiare tonalità.

Consigli di Make Up
Per applicare il fondotinta assicuratevi che le vostre mani e l'applicatore siano perfettamente puliti.
Il miglior modo per applicarlo è partire dal centro del volto e procedere prima picchiettando le gote e la fronte e poi sfumando verso l'esterno.
Consiglio anche di stendere un leggero velo di fondotinta sulle palpebre e sulle labbra, in modo da preparare la base per l'applicazione del rossetto e dell'ombretto.


Potrebbe interessarti:http://www.my-personaltrainer.it/bellezza/consigli-make-up.html


Potrebbe interessarti:http://www.my-personaltrainer.it/bellezza/consigli-make-up.html

L’illuminante: 

Per ottenere un aspetto radioso e una pelle fresca e luminosa non può mancare nella nostra make up routine un tocco di illuminante sul viso. inoltre fa risaltare i nostri lineamenti migliorandoli notevolmente. 
esistono un’infinità di illuminanti e, a seconda della tipologia, l’effetto che otterremo sarà diverso.

esiste l'effetto Finish: sono quelli che possono avere diversi  effetti sulla pelle. Abbiamo gli illuminanti opachi oppure brillanti.

L’illuminante opaco, senza particelle riflettenti, (consigliato per trucco sposa)
è molto elegante ed è perfetto per creare correzioni invisibili. L’illuminante opaco va a schiarire la zona in cui lo applicate 

L’illuminante brillante invece riflette la luce quindi creerà dei bagliori più o meno luminosi sulla zona in cui lo andrete ad applicare. Regala sicuramente un bellissimo effetto di pelle sana ed idratata

 Gli illuminanti, sia opachi che brillanti, possono essere in polvere o in crema
Gli illuminanti in crema invece risultando  più naturali,  formano quasi un tutt’uno con il viso, però .tendono a durare un po’ meno

Gli illuminanti in polvere hanno un effetto più artificiale sulla pelle, appunto perché più “polveroso”. ma una durata più elevata.


le zone del viso da mettere più in risalto sono lo zigomo, l’arcata sopraccigliare e l’arco di cupido. Se poi avete anche un naso e un mento piccolini potete aggiungere un tocco di illuminante anche in quelle zone.

Correttore 
Consigli di Make UpÈ facile intanto che nel contorno occhi tenda ad asciugarsi e screpolarsi. Il rimedio consiste nel passare prima della crema apposita per il contorno occhi, comune in ogni profumeria. Il correttore va usato in piccole, minime quantità, idealmente opacizzante. In linea generale, per evitare che il correttore evidenzi un problema estetico anzichè smussarlo, applicate prima un leggero strato di crema idratante, poi il correttore, lasciate asciugare e con una velina tamponate gli eccessi. Cos'altro suggerire? Ah sì, per rendere più resistente il fissaggio, passateci sopra un leggero velo di cipria fine. Se con il passare delle ore le zone con l'applicazione del correttore si seccano e squamano, rimediate picchiettando con un poco di crema idratante.

mercoledì 15 ottobre 2014

Consigli su come truccarsi bene 1 parte occhi

Salve  ragazze buongiorno oggi voglio darvi qualche consiglio sul make up parliamo per prima cosa di trucco occhi:

 l’ombretto

 trucco occhi come realizzare una perfetta sfumatura. una sfumatura è un passaggio graduale da un colore ad un altro. La cosa più importante è che questo passaggio sia graduale, quindi senza stacchi netti di colore
prima di applicare l’ombretto dobbiamo stendere sull’occhio un prodotto in crema che ci permetterà di fissare la polvere alla palpebra. Per esempio possiamo utilizzare matite morbide, matitoni o ombretti in crema  .
Applichiamo quindi il prodotto in crema (la matita come nella figura 1) nell' angolo esterno dell’occhio (1)Con un pennello piatto a setole sintetiche andiamo ora a sfumare la matita (.2). Le frecce stanno ad indicare in che modo dobbiamo muovere il pennello per ottenere una bella sfumatura: dobbiamo andare dall’alto verso il basso sulla palpebra superiore, dall’esterno verso l’interno nella parte esterna e da destra verso sinistra e viceversa sul bordo ciliare inferiore.I movimenti devono essere piccoli e leggeri dall’esterno verso l’interno fino a che i contorni netti non siano spariti del tutto e sia rimasta una sfumatura graduale (3)


Passiamo ora alla stesura dell’ombretto scuro: con un pennello più grande e a setole più morbide andiamo ad applicare l’ombretto in polvere piu scuro sull’ombreggiatura creata a matita e ripetiamo lo stesso gesto dall’esterno verso l’interno, stavolta con movimenti leggermente più ampi (fig.4).
continuiamo cosi fino a che non abbiamo sfumato bene anche l’ombretto,   Eseguite un movimento delicato da destra verso sinistra e viceversa (fig.5).

Per finire stendiamo l’ombretto chiaro: con un altro pennello da ombretto andiamo ad applicare il colore chiaro nell’angolo interno dell’occhio e sotto l’arcata sopraccigliare e sfumiamolo in modo da fonderlo con il colore più scuro (fig.6).
Come vediamo dalle frecce ci basterà muovere delicatamente il pennello da destra verso sinistra e viceversa per eliminare gli stacchi netti di colore.
Il trucco è terminato (fig.7) e, se abbiamo eseguito in modo preciso tutti i passaggi avremo ottenuto una splendida sfumatura!

 Eyeliner
 parliamo dell' eyeliner vi consiglio di acquistare un pennellino a parte. I migliori sono quelli molto sottili con le setole o quelli angolati

Iniziate tenendo l’occhio aperto e guardando davanti a voi.  Con il pennellino disegnate prima l’angolo esterno in modo da decidere bene in che punto terminerà la “codina” (fig.1). Fatelo per entrambi gli occhi in modo da essere sicure che poi l’angolazione sarà la stessa. Cercate di non tendere la palpebra con il dito altrimenti il disegno sarà falsato.
Ora  portando il tratto verso l’interno (fig.2). È importante che cerchiate di mantenere sempre la stessa pressione del pennellino sull’occhio: in questo modo eviterete che il tratto venga storto o ondulato. Poggiare la mano sull’altra mano o sul viso può aiutarvi a tenerla più ferma.
Man mano che vi avvicinate all’angolo interno dell’occhio assottigliate il tratto accostandovi al bordo ciliare superiore fino a terminare rilasciando delicatamente il pennellino (fig.3).
Nel caso in cui siano rimaste vicino alle ciglia delle zone senza colore, riempitele con piccoli tratti (fig.4). 

Mascara
Infine parliamo del mascara Come applicare il mascara in 3 semplici mosse 

Posizionate la bacchetta del mascara sulla parte sinistra dell'occhio e procedete verso destra. È importantissimo applicare il mascara dalle radici (e non dalla punta) delle ciglia. In questo modo riuscirete a dare al meglio l’illusione di lunghezza.
Iniziate ad applicare il mascara sulle ciglia muovendo la bacchetta a zig zag, avanti e indietro. Così facendo il pennello del mascara riuscirà a separare perfettamente le ciglia e a stendere il prodotto su tutta la lunghezza.
 chiudere l’occhio e passare leggermente il pennello del mascara sulla parte superiore delle ciglia per eliminare eventuali grumi,infine evtare di sbattere le ciglia per qualche secondo, così da non sporcare la parte superiore dell’occhio.
per ingrandire di più il vostro occhio vi consiglio  di applicare il mascara anche sulle ciglia inferiori È molto importante, inoltre, utilizzare un piegaciglia prima di applicare il mascara. Con questo piccolo trucchetto riuscirete a dare una forma curvilinea alle ciglia più ingestibili.

al prossimo post con altri consigli di make up kiss




martedì 7 ottobre 2014

Collaborazione con grok

Salve anche oggi vi mostrerò una nuova  e graditissima collaborazione ebbene vi parlerò dei gustosissimi snack di grana padano grok
Grok è un prodotto unico sano e nutriente fatto con grana padano cotto al forno  non fritto e senza conservanti, tutta la qualità del formaggio in una sintesi  di bontà genuinità
Viene prodotto con latte parzialmente scremato,proveniente da mucche italiane di aziende agricole selezionate. Grazie a un processo produttivo altamente innovativo, anche dopo il ciclo di trasformazione, conserva inalterate tutte le proprietà nutrizionali e di gusto del suo nobile ingrediente, regalando una consistenza croccante e non oleosa. 
1 bustina da 12 g di Grok corrisponde alla sostanza nutritiva di 300 ml di latte e solo 60 Kcal :D
ecco cosa mi ha omaggiato l azienda: GUSTO CLASSICO, GUSTO DECISO, e CON CEREALI 



                              GROK GUSTO CLASSICO
Il gusto caratteristico e inconfondibile del Grana Padano, suo unico ingrediente, lo rendono ottimo per gli aperitivi e un ingrediente sfizioso in cucina per arricchire i tuoi piatti.

GROK GUSTO CON CEREALI
 Il Grana Padano, i cereali soffiati e la fibra di frumento conferiscono al prodotto leggerezza ed equilibrio nutritivo. Si tratta della perfetta sintesi fra le proprietà nutrizionali del Grana Padano e il prezioso apporto dei cereali e delle fibre, il tutto con un sapore delicato e con una consistenza croccante.
GROK con Cereali è uno snack sfizioso e nutriente per chi cerca una dieta equilibrata e sana ma non vuole rinunciare al gusto.

GROK GUSTO DECISO 
Il gusto caratteristico e inconfondibile del Grana Padano, suo unico ingrediente, lo rendono ottimo per gli aperitivi e un ingrediente sfizioso in cucina per arricchire i tuoi piatti. 

io li ho mangiati accompagnati al prosciutto crudo  fatti a modi involtino e vi garantisco che sono squisiti oppure con prosciutto cotto e maionese buonissimi :)




vi lascio qui i sito http://www.grok.it/it/scoprilo/azienda/ 
alla prossima kisss

Blogger templates